Tel/Fax 040 3222041

Email friulivg@federvolley.it

ORARI: lun/mer/ven 9.30-13.00
mar/gio 15.30/18.30

fipavfvg

FIPAV Comitato Regionale Friuli Venezia Giulia

Torneo di Qualificazione Mondiale Juniores

SLOVACCHIA – FINLANDIA  3-1

In campo i due sestetti usciti sconfitti dalla prima giornata, Slovacchia e Finlandia. Non hanno però dimostrato segni di rammarico e si sono presentate in campo grintose e determinate. La formazione slovacca sembra essersi decisamente ambientata ed ha approcciato il campo con maggiore convinzione rispetto allo scorso match. Nelle fasi centrali del set, una serie di errori in attacco hanno permesso alla finlandia di portarsi sul 15 pari, la slovacchia ha poi cercato di allungare il passo terminando vittoriosa il parziale con un ace realizzato dalla Sipkova. Nel secondo set la Finlandia ha ingranato la marcia guadagnando un certo distacco ma la Slovacchia, dopo un  breve momento di confusione, ha subito agganciato le avversarie riportandosi avanti di 5 punti. Qualche indecisione ha consentito al sestetto finlandese di recupare qualche punto, ma una battuta sbagliata e una serie di colpi messi a segno dalla Richweissova, non ha permesso alle ragazze di Kangasniemi di aggiudicarsi il set. Molto equilibrio nei primi scambi del terzo set, la Finlandia non sembrava avere alcuna intenzione di mollare. Il sestetto scandinavo è stato avvantaggiato da una serie di errori in attacco commessi dalla Strbova che l’allenatrice ha prontamente deciso di cambiare. Nella fase centrale del set, la Finlandia ha approffittato del calo slovacco con una serie di battute efficaci della Sorvoja. Le difficoltà in ricezione hanno permesso alla Finlandia di guadagnare punti preziosi, ma le slovacche hanno trovato la forza di reagire riportandosi sul 24 pari. Dopo una serie di scambi giocati punto a punto, la Finlandia è riuscita a riaprire la partita conquistando il terzo set. Dai primi scambi del quarto set sembrava che la Slovacchia non avesse alcuna intenzione di arrivare al quinto, ma dall’altra parte della rete anche la Finlandia aveva ritrovato lo spirito giusto e un carattere che non si era ancora visto. Durante tutto l’arco del set le squadre non hanno concesso nulla, sono andate avanti punto a punto fino al 23 pari, quando un’alzata valutata doppia dall’arbitro ha permesso alle ragazze slovacche di guadagnare il match point. La schiacchiata della Grolmusova ha poi scritto fine al match regalando la vittoria alla nazionale slovacca

ITALIA – SPAGNA 3-0

Tutto facile per l’Italia all’avvio del suo secondo match. Comincia subito con la marcia giusta ingranata dalla centrale Bonifacio che mette a a terra il primo punto. Il carattere delle spagnole stenta ad emergere, il sestetto di coach Serrato infatti subisce una serie di battute ben indirizzate da Sylla nella zona di conflitto avversaria. Tutto il set prosegue in discesa per le azzurrine che conquistano il primo parziale con facilità. Nel secondo set ritrovano la grinta le spagnole e cominciano il set con quell’energia che le ha sempre contraddistinte. Il vantaggio dura poco, Sylla con una diagonale stretta in zona 4 ha subito arrestato il loro entusiasmo. Non si sono fatte intimorire le spagnole che hanno cercato di rimanere incollate alle azzurre, ma sul finale le ragazze di Mazzanti hanno accelerato portandosi a casa anche il secondo set. Nel set finale la Spagna sfodera tutte le sue armi e riesce a passare in vantaggio nei primi scambi. Le spagnole ritrovano la concentrazione e riescono a mettere palla a terra con maggiore continuità. E’ Sylla però a mantenere alto il morale nel campo azzurro recuperando alcuni punti di distacco con le sue potenti schiacciate. Le ragazze di Serrato non mollano e riescono mantenere sempre quei due punti di distacco dalle avversarie. Il gruppo di Mazzanti non lascia respiro alle spagnole e si riporta subito in parità sul 24 pari. Il set procede punto a punto fino al 26 pari ma sono LE AZZURRE a conquistare la vittoria del match.