Tel/Fax 040 3222041

Email friulivg@federvolley.it

ORARI: lun/mer/ven 9.30-13.00
mar/gio 15.30/18.30

fipavfvg

FIPAV Comitato Regionale Friuli Venezia Giulia

Progetto Regioni Femminile con graditi ospiti

Domenica 24 febbraio a Pavia di Udine, si è svolto il “Progetto Regioni”, attività di qualificazione nazionale femminile, attraverso il quale il settore squadre nazionali pone le basi per il reclutamento di giovani pallavoliste.

Come referenti dello Staff Azzurro, hanno presenziato i selezionatori: Luca Pieragnoli, prof. Oscar Maghella, prof. Michele Minotto, Alessandro Zucchelli, Federico di Toma, e la graditissima presenza del direttore tecnico del progetto, Davide Mazzanti.

Per le atlete è stata un’esperienza senza dubbio formativa, ma anche molto interessante e per certi versi emozionante, visti i tecnici di livello presenti in palestra e l’opportunità data dall’evento di mettersi in gioco. Le nostre pallavoliste non sono le uniche ad essere rimaste entusiaste della giornata; in occasione dei grandi ospiti in regione, il tecnico Luca Pieragnoli ha tenuto un corso di aggiornamento dedicato agli allenatori, che non a caso ha registrato grande affluenza, dove si è trattata l’evoluzione del palleggiatore. Durante il corso è intervenuto anche Davide Mazzanti.

E proprio il Ct della Nazionale Azzurra Femminile, inerente alla lezione tenutasi domenica, ha espresso il suo punto di vista sulla figura trattata durante il corso:

È il ruolo più complicato da allenare. Il regista è quello che tocca più volte il pallone e decide le strategie, quindi è una figura chiave e con la quale l’allenatore deve avere il rapporto più stretto.”

Mazzanti continua, spiegando quali sono i fattori fondamentali per la valutazione delle atlete e per riconoscere il talento: “È un discorso molto lungo, ma principalmente le cose che guardiamo di più sono la loro capacità di rispondere alla proposta e la capacità di cambiare tecniche che hanno già consolidato nel tempo e che quindi si prestino ad apprendere cose nuove. Di base la semplicità nel svolgere un gesto e la velocità di apprendimento. Questi sono i due aspetti chiave del talento. Chiaramente – conclude Mazzanti– , cerchiamo sempre di mettere le ragazze nelle condizioni di esprimere le loro caratteristiche.”

A fine giornata, anche il tecnico Luca Pieragnoli si esprime con entusiasmo sull’attività con le giovani atlete:

Abbiamo visto un sacco di ragazze, e tutte hanno messo sul campo il loro talento. Mi sento di ringraziare loro, la loro società, la struttura ospitante e il Comitato Regionale che ci ha messo nelle condizioni ideali per poter far questo tipo di attività. Ciò che facciamo è portare un idea di allenamento e di gioco, cercando di esaltare e valorizzare quelle che sono le capacità delle ragazze. Questa è una regione che da sempre ha espresso l’eccellenza, quindi bisogna cercare di favorire le società che investono nel giovanile, favorire i talenti locali e che possano continuare a fare la pallavolo d’alto livello a casa propria. Tutto si fa e dappertutto, ma farlo a casa è un valore in più. Aldilà dell’importanza e della struttura che hanno certi club in Italia. È importante che sul territorio si mantengano le figure qualificate, quali allenatori, dirigenti, preparatori, che consentano una crescita importante, perché questa è una regione che da sempre esprime grande talento.”